Capodanno a Roma, una città magica

capodanno a romaRoma porta in dote un fascino innato. Le vie, i monumenti, le piazze, tutti gli angoli della città sono in grado di raccontare la magia che avvolge la Capitale del Mondo. Se poi ci si reca a Roma come abbiamo fatto io e mia moglie durante le feste natalizie, precisamente per Capodanno, ecco che tutta l’atmosfera che già si capta a Roma in un qualsiasi periodo dell’anno, si moltiplica regalando ai fortunati turisti un’esperienza senza precedenti.

Io e mia moglie siamo tra i tanti visitatori che hanno potuto godere della magia che pervade la Capitale a fine anno. Come collocazione per il nostro viaggio abbiamo scelto di alloggiare in una casa vacanze di cui avevano riferito ottime recensioni alcuni nostri amici che ci erano stati nei mesi passati, trovandosi molto bene. “Atmosfere” dispone di vari appartamenti nel centro di Roma, e si può optare per una diversa sistemazione a seconda delle proprie esigenze. Noi abbiamo scelto un elegante appartamento, costruito agli inizi del 900 a pochi passi dai Musei Vaticani, da Castel Sant’Angelo e da via Cola di Rienzo, una strada che mia moglie ha particolarmente apprezzato per lo shopping!

I proprietari ci hanno proposto due suite: la Superior e la Romantic. Noi abbiamo scelto la Romantic, dalle foto sul sito sembrava molto accogliente, in effetti appena siamo entrati abbiamo potuto apprezzare un gradevole salottino arredato con gusto con tanto di divanetto, tavola e sedie per la consumazione dei pasti. Le camere sono ben protette dal famoso traffico romano e questo, per noi che cercavamo un’occasione di relax prima di scatenarci nella notte di Capodanno è stata un’ottima cosa. La più felice di tutti è stata mia moglie: quando ha trovato tovaglie e asciugamani, e soprattutto un asciugacapelli ha fatto i salti di gioia! Mentre lei si faceva bella, io ne ho approfittato per usare il Wi-Fi gratuito e cercare qualche informazione sugli eventi che si sarebbero svolti da lì a poche ore in centro. Avere a disposizione frigorifero, tostapane, forno a microonde e varie stoviglie mi ha consentito poi di preparare un delizioso pranzetto per mia moglie, che una volta uscita dalla doccia ha molto apprezzato la mia iniziativa.

Trovandoci a pochi passi dalla stazione Ottaviano della Metropolitana, abbiamo occupato il pomeriggio a visitare ogni piazza della città, immergendoci nella folla di turisti che ogni giorno assale Roma. La nostra fortuna è stato avere una fermata vicina, soprattutto in quella che per definizione è la notte più pazza dell’anno, in cui abbiamo potuto spostarci da un luogo all’altro della città rapidamente, per godere appieno del programma che avevamo fatto, senza perdere nemmeno un attimo dello spettacolo che Roma offre, il concerto di fine anno, i fuochi d’artificio e vari eventi organizzati, si è rivelata una fortuna! La nostra permanenza a Roma si è rivelata davvero indimenticabile, ed è con molta amarezza che abbiamo lasciato la stanza il giorno della partenza, ripromettendoci di tornare il prima possibile in quella che abbiamo definito la nostra”seconda casa”!