Viaggio Organizzato in Canada con fotosafari

viaggio organizzato in canada con fotosafari
viaggio organizzato in Canada con fotosafari

viaggio organizzato in canada con fotosafari

Il Canada è una terra dalle mille bellezze, un vero paradiso per tutti gli amanti di una vacanza a stretto contatto con la natura. Sono sempre di più i visitatori che decidono di andare alla scoperta di queste zone incantate, dove paesaggi naturali mozzafiato uniti ad una flora e fauna ancora incontaminate sono incredibili. La Reve House Adventure organizza viaggi verso il Canada, per riuscire a scoprire luoghi magnifici e diversificati. Abbiamo scelto di rivolgerci a questo gruppo perché da molto opera con serietà e competenza in questo settore e, da veri amanti della natura, abbiamo scelto un pacchetto con escursione per fotosafari. Quello che a noi interessava era soprattutto la parte Ovest Canadese, ricca di meraviglie e ancora selvaggia. Un vero paradiso terrestre dove riuscire a passare giorni indimenticabili tra avventure mozzafiato e panorami da lasciare a bocca aperta. Siamo approdati sulle coste del Pacifico e subito siamo stati rapiti dalla forza selvaggia di queste zone. Per la precisione abbiamo iniziato ad esplorare tutto questo tratto che si trova a ovest dell’isola di Vancouver. Possiamo certamente affermare che la costa ovest canadese ha sicuramente un fascino unico e particolare, un grande polo di attrazione turistica. Un perfetto mix tra la metropoli di Vancouver, molto cosmopolita, e l’isola omonima dove abbiamo avvistato in mare aperto branchi di balene e orche, mentre a terra puma e orsi. Siamo risaliti poi fin sulle splendide isole Queen Charlottes Islands. Sono posizionate a poca distanza dall’Alaska e in posizione nord rispetto alla British Columbia. Qui abbiamo avuto la possibilità di visitare uno dei parchi più belli di tutto il paese, inserito persino nella lista dei parchi più strepitosi del mondo dal National Geographic. Uno degli aspetti più interessanti di questa zona è la presenza ancora molto consistente dei nativi, il popolo Haida, che abita queste terre da ben più di dodicimila anni. All’interno del parco sono presenti anche molte zone archeologiche che testimoniano la presenza di questa popolazione. La tappa successiva è stata il Nahanni National Park, considerato il più importante di tutto il Canada. È posizionato tra L’alaska e lo Yukon, fra le incontaminate distese della fredda Tundra Artica. La bellezza di questo parco è talmente alta da essere stato inserito come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Dobbiamo proprio dire che il nostro lungo viaggio è stato ampiamente soddisfatto dalla visione di questa zona. Un sogno ad occhi aperti, una perla di madre natura, incastonato da quattro spettacolari canyon e lambito dal fiume South Nahanni River. Uno dei punti più incantati di questa parte di Canada sono le cascate Vittoria, arrivati davanti a questo capolavoro naturale i nostri occhi si sono riempiti di emozione e siamo stati rapiti dalla forza e dalla magnificenza di uno dei luoghi più belli del mondo. Hanno un’altezza di ben 90 metri, quasi il doppio delle famose cascate del Niagara, questo dovrebbe far capire l’imponenza di questa spettacolare caduta d’acqua. Tutt’intorno è un fiorire di specie rare di fiori, tra le più belle che abbiamo potuto osservare sicuramente meritano una nota speciale le molte specie rare di orchidee selvagge dai colori e dalle sfumature più diverse. Dopo questa fantastica esperienza ci siamo diretti verso l’Okanagan Valley, con le sue dune assolate e aride cariche di un fascino magnetico. Qui ci siamo potuti concedere il piacere di assaporare la frutta autoctona e ci siamo concessi un piccolo tour eno-gastronomico alla scoperta dei vini più pregiati del Canada. Tutto questo territorio è famoso in tutto il mondo per le sue piantagioni di vitigni che danno origine a vini dal sapore unico ed intenso. Il piccolo paese di Summerland sul lago Okanagan ci ha piacevolmente colpito sia per il clima mite che per l’ospitalità dei suoi abitanti. Subito dopo si trova la famosa terra delle pesche, chiamata Peacheland, e abbiamo fatto una degustazione dei prodotti locali veramente golosa. Degno di nota è il vino Baco Noir, che ci ha catturato con i suoi intensi profumi e il suo aroma deciso. La nostra avventura non era ancora finita e siamo ripartiti per le alte vette dolomitiche delle Rockie Mountain incastonate tra verdi foreste secolari e brillanti ghiacciai. Quello che ha catturato di più la nostra attenzione sono state le alte sequoie secolari, alberi imponenti tra i quali anche le Red Cedar. Nel raccontare questa magnifica avventura non possiamo tralasciare il fatto di aver scelto un viaggio in modalità eco escursione per fotosafari, tutto il nostro percorso è stato caratterizzato dall’incontro con la fauna autoctona sia marina che terrena, è stata un’esperienza avvincente, siamo riusciti a fotografare balene, orche, libere di nuotare in spazi immensi come quello dell’Oceano Pacifico. Nei vari parchi visitati sono stati molti gli incontri interessanti con svariate specie di uccelli, ma quello che ha lasciato un’impronta speciale nel nostro cuore è stato l’avvistamento di un puma con i suoi cuccioli che s’incamminava verso la foresta. Una sensazione impagabile che solo un viaggio organizzato in questo modo può regalare.