Pulizia dei tessuti d’arredo

pulizia moquette

pulizia moquetteCONSIGLI PRATICI PER PULIRE LA MOQUETTE

Coloro che hanno in casa una moquette sanno bene che il suo tessuto è soggetto ad accumuli di polvere, e necessita di una pulizia costante e di particolari attenzioni. Per evitare che cumuli di polvere si depositino sul tessuto, è bene passare l’aspirapolvere almeno due volte alla settimana. Invece, per ravvivare i colori della moquette, potete utilizzare un panno imbevuto in una soluzione composta da un litro di acqua tiepida e un cucchiaio di ammoniaca. Se desiderate velocizzare la fase di asciugatura, potete cospargere la moquette di bicarbonato di sodio, senza esagerare, lasciando agire il composto per almeno 24 ore prima di passare l’aspirapolvere. Queste operazioni, se eseguite regolarmente, vi garantiranno una corretta pulizia ordinaria della vostra moquette. Tuttavia, a volte bisogna ricorrere ad altri rimedi per rimuovere delle fastidiosissime macchie su questo delicato tessuto. Per le macchie di caffè, terra o fango, è consigliabile pulire la moquette con acqua e aceto. Per le macchie di birra, in genere viene utilizzata della semplice acqua gasata, versata direttamente sulla zona interessata. Per altri tipi di macchie, come vino, bevande zuccherate, gelato, cioccolato ed altre ancora, consigliamo di utilizzare uno shampoo specifico per moquette.

CONSIGLI PRATICI PER PULIRE DIVANI E TENDAGGI

Le tende andrebbero lavate almeno due volte l’anno, per rimuovere i cattivi odori del cibo e per eliminare la polvere. In genere le tende possono essere lavate direttamente nella lavatrice, facendo attenzione ad utilizzare dei programmi delicati o meglio ancora i programmi dedicati al lavaggio dei tendaggi. Prima di lavarle, è necessario controllare bene l’etichetta che indica il metodo di lavaggio consigliato. Se nell’etichetta è indicata una vaschetta e la relativa gradazione, dovrete lavarle necessariamente a mano a quella temperatura indicata, se invece si trova il simbolo “X”, dovrete portarle in lavanderia, in quanto un diverso lavaggio potrebbe comprometterne il tessuto. Se le tende presentano delle macchie, prima di lavarle in lavatrice, consigliamo di trattarle con del sapone di marsiglia nella zona interessata. Una volta lavate, potete montarle ancora umide in modo che il peso le tirerà verso il basso e non sarà necessaria una stiratura.

Per quanto riguarda la pulizia dei divani, se questi non sono sfoderabili, potete cospargere la superficie con del bicarbonato di sodio e lasciare agire per almeno un’ora. Una volta trascorso il tempo necessario, potete spazzolare la superficie del divano per rimuovere polvere ed altri tipi di macchie. In caso di divani sfoderabili, basterà trattare le eventuali macchie con del sapone per poi lavare il tessuto in lavatrice. Se il divano è in pelle, in seta o di altri tessuti, consigliamo di rivolgersi ad un’azienda professionale.

QUANDO RIVOLGERSI AD UN’IMPRESA DI PULIZIE

A volte nel lavare la moquette, tende, divani o altri tessuti di arredo, ci rendiamo conto che nonostante tutte le nostre forze non riusciamo ad ottenere i risultati sperati. Per una manutenzione ordinaria dei tessuti d’arredo, occorre semplicemente eseguire le poche operazioni sopra citate, ma può capitare di avere a che fare con macchie ostinate, feci del cane o del gatto, odori persistenti o tessuti delicati che necessitano di un lavaggio specifico. In questi casi è necessario rivolgersi ad un’impresa di pulizia professionale che si occuperà di lavare, pulire, igienizzare e smacchiare i tessuti di arredo di case ed uffici. Le imprese di pulizia professionali, operano una pulizia di fondo sui vari tessuti d’arredo, utilizzando prodotti specifici e macchinari di alta resa tecnologica. Ogni intervento viene effettuato in base al tipo di tessuto o di fibra che si deve trattare. Per il vostro ufficio, consigliamo di concordare un intervento programmato, a scadenza annuale o semestrale con una ditta di pulizia professionale, per avere sempre dei tessuti di arredo ottimali e per tutelare voi e chi vi circonda dal punto di vista igienico. Le imprese di pulizie professionali, per il lavaggio della moquette, utilizzano due sistemi di pulizia e lavaggio: il metodo Bonnet e il metodo ad iniezione/estrazione. Il primo metodo consiste in ripetuti passaggi sul tessuto, da una mono spazzola dotata di pads specifici in grado di rimuovere lo sporco presente sulla moquette. Il secondo metodo consiste nell’iniettare nella moquette un mix di acqua e shampoo, che viene successivamente estratto portando con se lo sporco e lasciando il tessuto pulito.