Come si scelgono le monete da investimento?

rp_monete-da-investimento1-300x252.jpg

monete da investimentoUn investimento sicuro che non risente delle continue oscillazioni dei mercati o che non subisce i duri colpi dell’inflazione, è il “sogno” di ogni risparmiatore, grande o piccolo che sia.
In questo periodo, tutti gli investitori sono alla ricerca di strumenti finanziari capaci di ridurre al minimo i rischi e, nello stesso tempo, di sfruttare al massimo tutte le opportunità.

Ecco perché, sopratutto negli ultimi mesi, molte famiglie italiane si sono orientate verso la numismatica, un settore che fino a pochi anni fa era ad appannaggio di appassionati e collezionisti, con un elevato potere d’acquisto.
Ma perché scegliere proprio questo tipo d’investimento e, sopratutto, quali sono i vantaggi più significativi?
Innanzitutto, quando si tratta di capitalizzare i propri risparmi, si consiglia sempre di fare molta attenzione e di informarsi accuratamente, anche grazie all’aiuto dei numerosi siti di riferimento, disponibili on line.
La prima considerazione da fare sull’oro è che, dopo un periodo caratterizzato da quotazioni altalenanti, oggi il trend è orientato al rialzo e quindi è un buon momento per comprare perché ci sono tutte le premesse per ottenere ottimi guadagni.
Del resto non è un caso se, negli ultimi 10 anni, l’oro da investimento ha registrato un tasso di crescita impressionante, pari al 600% e il numero degli investitori si è quintuplicato, passando dal 5 al 25%: nessun bene, nessun titolo, ha riportato una simile performance!
Tra i diversi strumenti disponibili, oggi l’oro monetato è l’unico tipo d’investimento dove la domanda supera l’offerta anche grazie alle tante agevolazioni fiscali previste dalla legge, come l’esenzione dell’Iva o il mancato obbligo di denuncia nella dichiarazione dei redditi.

Le monete d’oro, inoltre, presentano altri vantaggi, molto rassicuranti e da non sottovalutare, perché proteggono l’investimento anche in caso di dismissione o di ristagno economico dei mercati:
1) la liquidità,
2) la negoziazione,
3) la conservazione,
4) il premio.

Il primo beneficio risiede nel fatto che i possessori di monete, specialmente quelle notoriamente più accettate e richieste, vengono ripagate sempre in maniera equa, anche in un momento di quotazioni al ribasso o di congelamento dei beni.
A questo primo punto è legato il secondo, nel senso che, diversamente da altri strumenti finanziari, le transazioni avvengono in modo molto pratico e veloce.
Le monete, hanno l’indiscutibile pregio di essere molto maneggevoli: possono essere custodite accuratamente ma senza dover sostenere spese di deposito o di giacenza (come invece solitamente avviene per i lingotti).
Da un punto di vista speculativo, infine, garantiscono un buon premio, generalmente compreso tra il 3 e il 6% sopratutto se non si rivendono subito.

Il consiglio è di privilegiare quelle che hanno un buon valore nominale che va oltre il peso e la purezza, possibilmente in ottimo stato di conservazione (fior di conio, fondo specchio, splendido o bellissimo) perché possono dare grandi soddisfazioni in termini di resa economica.
E’ questo è il caso della “sterlina d’oro” a 22 carati, che pesa circa 8 grammi ed tra le più ricercate e scambiate a livello internazionale, anche nei suoi multipli (2 e 5 sovereign) e sottomultipl (1/2 o 1/4 sovereign).
Tuttavia, nel ranking mondiale delle monete più richieste, al primo posto troviamo la kruggerand sudafricana da 1 oncia (31,1 grammi) a 24 carati, disponibile anche nei tagli inferiori da 1/2 – 1/4 e 1/10, molto ambite per la percentuale di oro contenuto.
Caratterizzate da un rendimento tendenzialmente buono sono le monete da 10 e 20 Dollari nella versione “Liberty e Gaudens”, i 50 Pesos Messicani, i 100 Pesos del Cile e il Marengo, nato in Francia ma coniato anche dalle Zecche di altri paesi europei come Italia, Austria e Svizzera.

L’unica moneta al mondo che ha ancora quotazione legale e per questo molto apprezzata dagli investitori, è il Nugget australiano, 24 carati, tiratura limitata, caratterizzato dal fatto che ogni anno cambia l’iconografia.
Ma si consiglia di tenere d’occhio anche altre monete, meno conosciute ma molto interessanti perché possono generare ottimi profitti come i 4 Ducati d’Oro austriaci, i 20 Marchi tedeschi e i 100 Pesos del Cile.
La cosa importante prima di investire, è di avvalersi sempre della consulenza di professionisti seri e qualificati.
Al di là dei canali tradizionali come i broker finanziari e gli operatori del settore, autorizzati ad effettuare questo tipo di investimento, si consiglia di contattare un banco metalli specializzato perché può offrire migliori condizioni economiche.
Alcuni di essi, infatti, si sono distinti nel tempo per la loro professionalità e attualmente l’oro da investimento è diventato il loro core business.